0 In Cultura e lifestyle/ Tradizioni e feste

Matsuri autunnali: ottobre e novembre

In Giappone stagione che vai, matsuri che trovi, così dopo avervi diffusamente parlato dei matsuri estivi, invernali e primaverili (rispettivamente qui, qui e qui), è finalmente giunto il momento di scoprire i festival e gli eventi dell’autunno. Chi si reca in Giappone in questo periodo, oltre a rimanere affascinato dagli splendidi paesaggi autunnali, dalle sfumature che vanno dal giallo, al bronzo, al rosso che tingono le strade e i templi del paese donandogli una luce magica, potrà assistere anche a diversi eventi e festival. Infatti, in tutto il paese la stagione autunnale è ricca di feste, nonché di eventi sportivi e culturali.

Vediamo dunque i principali eventi ai quali potrete partecipare in questo periodo:

9 e 10 ottobre

Per quest’anno è già passato, ma vale comunque la pena citare il Takayama matsuri (高山祭) nella sua versione autunnale (se ricordate, vi ho già parlato della versione primaverile), che si svolge presso il Santuario di Hachimangu. Annoverato come uno dei tre matsuri più belli del paese, durante il festival, che si svolge nel cuore dell’antica città di Takayama, potrete ammirare la splendida processione di yatai (carri), su alcuni dei quali troverete le karakuri ningyo, sofisticate bambole meccaniche in grado di muoversi e danzare, e che si “esibiscono”  a determinati orari. Oltre ai carri, potrete vedere sfilare anche i mikoshi, i palanchini sacri con tempietto shintoista.

takayama matsuri autunno

Immagine tratta da pinterest.com

14 e 15 ottobre

Si svolge presso il Matsubara Jinja a Himeji il Nada no Kenka matsuri (灘のけんか祭り), uno dei più popolari festival di combattimento (kenka infatti significa rissa, disputa, litigata) durante il quale sette yatai, carri fastosamente decorati, e tre mikoshi (palanchini) vengono fatti scontrare l’uno contro l’altro per una lotta senza esclusione di colpi tra i diversi quartieri e templi. Qui trovate maggiori notizie sul festival.

Nada no kenka matsuri

Nada no kenka matsuri. Tratta da Wicked and weird around the world

17 ottobre

Il Toshogu matsuri (東照宮祭り) festival autunnale del santuario Toshogu a Nikko, durante il quale è possibile veder sfilare una processione di circa 800 uomini vestiti da samurai che accompagnano un palanchino (mikoshi), in una versione ridotta dello stesso festival che si svolge in primavera, a maggio.

22 ottobre

Jidai matsuri (時代祭り), cioè il festival delle ere, si svolge presso l’Heian Jingū di Kyoto, ed è una delle tre feste grandi della città (insieme all’Aoi Matsuri e al Gion Matsuri). Il festival fu istituito nel 1895 per celebrare il 1100° anniversario dalla fondazione di Heiankyō, il vecchio nome di Kyoto, quando diventò capitale del paese.. Momento centrale della festa è rappresentato dal Jidai Gyoretsu, una sfilata storica durante la quale circa 2000 persone in abiti d’epoca e divise in 17 gruppi attraversano le vie della città trasportando un mikoshi: i diversi costumi rappresentano le epoche storiche che hanno caratterizzato la storia della città, partendo dalla recente restaurazione Meiji ( 1868 – 1912) per finire con l’antico periodo Heian (794 – 1191). Il corteo parte a mezzogiorno dal Kyoto Gosho, il palazzo imperiale, e procede per circa 4 kilometri, fino al santuario Heian Jingu.

Jidai matsuri. Tratta da japan-guide.com

Jidai matsuri. Tratta da japan-guide.com

22 ottobre

Kurama no hi Matsuri (鞍馬の火祭り), cioè il festival del fuoco di Kurama, paese nelle montagne a nord di Kyoto, si svolge ogni anno presso lo Yuki jinja. Durante il festival vengono accese delle enormi fiaccole in legno (chiamate taimatsu) per un totale di 250, poi vengono fatte sfilare per il paese fino a giungere al santuario.

Kurama no hi matsuri. Tratta da www.kyoto-np.co.jp

Kurama no hi matsuri.
Tratta da www.kyoto-np.co.jp

3 novembre

Si svolge il Daimyo Gyoretsu (大名行列) a Hakone, festival annuale che si tiene nel giorno della cultura e consiste in una riproduzione fedele di una processione di circa 170 persone vestite da samurai e signori feudali (daimyo).

Metà novembre

Presso i diversi santuari Otori jinja del Giappone si svolge il Tori no ichi (酉の市) o Ootori matsuri (大酉祭), cioè la fiera del gallo. Il gallo è uno dei dodici segni dello zodiaco cinese e il festival si svolge appunto nei giorni del gallo a novembre, solitamente attorno alla metà del mese. Si tratta di un festival che ha origine in epoca Edo, e durante il quale si prega essenzialmente per una buona fortuna e il successo negli affari, il tori no ichi più celebre è quello che si svolge ad Asakusa, durante il quale vengono solitamente venduti dei rastrelli in bambù riccamende decorati con maschere e koban (la moneta d’oro di epoca Edo), che serve a ottenere benessere e prosperità.

Rastrello in bambù decorato per tori no ichi. Tratta da wikipedia.

Rastrello in bambù decorato per tori no ichi. Tratta da wikipedia.

Metà novembre (per 15 giorni)

Per gli interessati, sicuramente non vorrete perdervi il sesto torneo di Sumo che si svolge in questi giorni nella città di Fukuoka, nel Kyūshū.

Tratta da japanguide.com

Tratta da japanguide.com

Segnate le date in agenda? Se andate in Giappone in questi giorni, fatemi sapere se siete riusciti a partecipare a uno di questi festival!

Alla prossima 😉

Potrebbero interessarti anche

Nessun Commento

Lascia qui un commento :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: