6 In Guida di viaggio/ Travel

Viaggio in Giappone #2: prima di partire

Le valigie ormai sono già belle che disfatte (purtroppo), la vita è ripresa con il suo ritmo regolare e il Giappone inizia ad assumere i contorni leggermente sfocati di un ricordo ormai lontano. Quanto mi manca, nonostante l’afa! Ci sarebbero talmente tante cose da dire, ma cerco di fare un po’ di ordine, soprattutto nella mia mente, e iniziamo queste “cronache dal Giappone” con un articolo di “pubblica utilità” sui preparativi prima della partenza, ovvero:

5 CONSIGLI PIU’ O MENO UTILI (E PIU’ O MENO RICHIESTI) SU COSA FARE PRIMA DI PARTIRE PER IL GIAPPONE

1. Pratiche da sbrigare: soggiornare in Giappone per un periodo inferiore a 90 giorni non comporta la necessità di visto, ma ricordate di controllare la validità del passaporto e (ma questo vale solo in Italia!) della marca da bollo (se volete saperne di più, qui trovate un ottimo articolo in merito), ricordate anche di stipulare un’assicurazione di viaggio per tutelarvi da qualunque imprevisto! Per quanto riguarda la valuta, potete decidere di prendere gli yen in Italia (attenzione ai costi delle commissioni!) o cambiarli in Giappone, ma vi conviene comunque arrivare con un po’ di contante, infatti in Giappone le carte di credito non sono accettate ovunque per il pagamento.

2. Se prevedete di spostarvi molto durante il vostro viaggio, potrebbe essere conveniente l’acquisto del Japan Rail Pass: il pass non può essere acquistato in Giappone, quindi dovrete acquistare il vostro voucher in Italia non più di tre mesi prima della partenza, per poi cambiarlo una volta giunti in Giappone in uno degli uffici della JR. Qui trovate tutte le informazioni utili sul pass, mentre per l’acquisto, vi consiglio l’agenzia H.I.S., che ha sede a Roma, Milano e Firenze. Il JRP può essere acquistato per un periodo di 7, 14 e 21 giorni e può essere molto utile per gli spostamenti in Giappone (notoriamente cari!) e può consentirvi di risparmiare notevolmente, ma dipende molto dall’itinerario che avete in mente di fare. Per valutare la convenienza o meno del JRP potete collegarvi al sito Hyperdia (che serve per fare ricerche sugli orari dei treni) e controllare il prezzo dei singoli spostamenti.

2013-09-03 15.18.09

3. Guide e mappe, insomma tutto quello che può essere utile per la programmazione del viaggio! In rete trovate tantissimo materiale, nello specifico vi consiglio di consultare l’ottimo sito (in inglese) Japanguide.com e quello (in italiano) del JNTO, l’Ente del turismo giapponese. Mandando un’e-mail al loro ufficio in Francia, potrete ricevere gratuitamente materiale su Tokyo, Kyoto, Osaka e Hiroshima (almeno, questo era quello che avevo richiesto io!).

Materiale inviatomi dal JNTO

Materiale inviatomi dal JNTO

Per quanto riguarda le guide turistiche, io sono rimasta fedele alla mia vecchia e logora Lonely Planet, è ormai datata e non molto aggiornata, ma non cambierei la sua aria vissuta con nessun’altra guida nuova e scintillante. Anche se forse per il prossimo viaggio mi toccherà ricomprarla! La Lonely è un bel mattone, non sempre comoda da portare e non sempre i contenuti sono all’altezza, ci sono alcune mancanze, le descrizioni non sono (per forza di cose, vista la mole della guida) sempre dettagliate e sarebbe bello venissero proposti più itinerari, ma in generale rimane decisamente un’OTTIMA guida turistica, utilissima come punto di partenza per scoprire il Giappone.

4. Capitolo telefonia: per telefonare dal Giappone, a meno di non utilizzare le tessere internazionali, che non sono neanche tanto convenienti, la soluzione migliore rimane quella di utilizzare internet. Notebook, tablet e smartphone possono aiutarvi molto, attraverso applicazioni come Skype, Line (sia per la messaggistica che per le chiamate) e Indoona (con quest’ultima, si hanno 100 minuti al mese di telefonate gratis verso i numeri fissi). Ma connettersi a Internet non è così facile come si potrebbe pensare. Non in tutti gli hotel è possibile usufruire del wifi in camera, spesso è prevista la connessione con il solo cavo LAN, adatto solo ai portatili (io per esempio ho viaggiato solo con il mio smartphone, e neanche uno dei migliori, un semplice samsung galaxy next), e anche in giro non è molto facile usufruire del WiFi gratuitamente. Molte connessioni sono a pagamento, e la maggior parte richiedono almeno l’iscrizione. Una possibile soluzione per connettersi con il proprio smartphone o tablet durante il viaggio in Giappone, che io ho non ho potuto utilizzare perché il mio telefono non era compatibile, ma che credo valga la pena, è la B-mobile Visitor Sim, una “data sim”, cioè una sim che consente il solo l’accesso al web. E’ acquistabile su questo sito e poi potrete ritirarla all’arrivo in aeroporto, o farvela consegnare direttamente al vostro hotel. Prevede 2 piani tariffari, entrambi al costo di 3,980¥: il primo ha un limite di 1GB di traffico web, il secondo offre la navigazione illimitata per un periodo di 14 giorni. Trovate tutte le informazioni qui.

5. Quando partire: come è universalmente noto, i periodi migliori per viaggiare in Giappone sono l’autunno, quando il paese si tinge del rosso delle foglie d’acero, e la primavera, durante la fioritura dei ciliegi. L’estate in Giappone, soprattutto durante il mese di agosto, è notoriamente calda e umida. Se partite in estate, mettete in conto di mettere in valigia un paio di asciugamani piccoli da portarvi in giro, utilissimi per togliervi di dosso sudore e umidità, può essere utile anche un ombrello scuro, che vi ripari dal sole o un cappello. Ovviamente, tutte queste cose potete comprarle anche direttamente in Giappone! Sopravvivere all’estate giapponese non è facile, ma si può!

E con questo per il momento è tutto, a presto con nuovi articoli dedicati al mio viaggio in Giappone!

Potrebbero interessarti anche

6 Commenti

  • Reply
    Ciccola
    Set 4, 2013 at 20:20

    Sull’ultimo punto io direi: Quando partire? Subitoooo!!!!
    Aspetto i tuoi racconti sul Giappone 🙂

    • Reply
      Daniela
      Set 5, 2013 at 09:57

      Ahaha! Infatti, alla fine vale la pena visitare il Giappone in qualunque stagione!! ^^
      Potessi, ripartirei immediatamente!! Un po’ di pazienza e arriveranno anche i racconti!! 🙂

  • Reply
    Viaggio in Giappone (4): l’itinerario | orizzonti
    Ott 6, 2013 at 11:51

    […] Giappone, prima di partire (da Tradurre il Giappone) […]

  • Reply
    Quanto costa un viaggio in Giappone? | Tradurre il Giappone
    Giu 3, 2014 at 14:30

    […] delle puntate precedenti: Viaggio in Giappone #1: l’itinerario Viaggio in Giappone #2: prima di partire Viaggio in Giappone #3: dormire in […]

  • Reply
    Preparare un viaggio in Giappone: l’itinerario | Orizzonti
    Lug 4, 2015 at 16:18

    […] Giappone, prima di partire (da Tradurre il Giappone) […]

  • Reply
    Le migliori app per viaggio in Giappone | Tradurre il Giappone
    Nov 25, 2015 at 08:55

    […] Qui potete disporre veramente di tante validissime opzioni, molte delle quali sicuramente già conoscerete benissimo, oltre ai classici Skype e WhatsApp (con cui ora si può anche telefonare), vi segnalo queste altre due utilissime app, di cui vi avevo già parlato in questo articolo: […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: