9 In Guida di viaggio/ Travel

Viaggio al Kōyasan: informazioni utili

IMG_3368Oggi torniamo a parlare di viaggio in Giappone, in particolare vediamo come organizzare un’escursione sul monte Kōya, il monte sacro del Giappone, con alcune informazioni utili per quanto riguarda trasporti e pernottamento. Qui e qui invece trovate il mio diario di viaggio dedicato ai due giorni che abbiamo trascorso sul Kōyasan.

Il Kōyasan si trova nella penisola di Ise, a sud di Osaka. Si tratta di uno dei principali centri monastici del paese, sede della setta Shingon, corrente del buddhismo esoterico introdotta in Giappone nell’805 dal monaco Kukai, conosciuto con il nome di Kōbō Daishi, che iniziò la costruzione del complesso templare Danjō Garan nell’826. Da allora nella zona sono sorti circa un centinaio di templi, di cui il più importante è sicuramente il Kongobuji, il tempio principale della setta Shingon. L’Area di Okunoin è circondata da una fitta foresta di cedri, ed è sede di un vasto cimitero con molti mausolei, tra i quali quello di Toyotomi Hideyoshi, un monumento ai caduti nella Seconda Guerra Mondiale e il Mausoleo di Kukai.

COME RAGGIUNGERE IL KOYASAN

koyasan mappa

Il modo più semplice per raggiungere il Kōyasan è con le ferrovie Nankai, Kōya Line, dalla stazione di Namba o Shin-Imamiya a Osaka fino alla stazione di Gokurakubashi, da cui si prende la teleferica per raggiungere la staziona di Koyasan, che impiega circa 5 minuti [380 yen].

Vediamo le varie tipologie di treni giapponesi:

各駅停車 (kakuekiteisha): treni locali, che si fermano in tutte le stazioni.

快速 (kaisoku) treni rapidi, non fanno tutte le fermate.

急行 (kyuukou) treni espressi, non fanno tutte le fermate.

特急 (tokkyuu) linee espresse limitate, si fermano solo nelle stazioni principali.

Per raggiungere la stazione di Gokurakubashi ci sono 5 linee 特急 Limited Express che da Namba impiegano 80 minuti per arrivare direttamente a Gokurakubashi [1610 yen, con posto prenotato].  Altrimenti, si può prendere un 急行, treno espresso, che impiega 96 minuti per raggiungere Gokurakubashi (attenzione: alcuni treni arrivano fino alla stazione di Hashimoto da cui poi si cambia con locale fino a Gokurakubashi, altri vengono ridotti a 2 soli vagoni per fare le ultime fermate tra Hashimoto e Gokurakubashi), oppure un 快速 rapido fino alla stazione di Hashimoto (45 minuti) e qui cambiare con un 各駅 locale per le ultime fermate fino a Gokurakubashi (37-46 minuti) [sia treno espresso che rapido 850 yen].
Da Osaka quindi si può raggiungere il Kōyasan in circa 2 ore. Il costo del trasferimento [sola andata] è 1990 yen con treno Ltd Express e 1230 yen con espresso o rapido.

Dal momento che si utilizzano i treni delle ferrovie Nankai gli spostamenti verso il Kōyasan non sono coperti dal Japan Rail Pass, se però volete cercare di sfruttare al meglio il vostro Pass (e risparmiare qualcosa) una parte della tratta si può fare con le linee JR, anche se impiegherete più tempo (circa 2 ore e 30). Abbiamo 2 opzioni (la tratta coperta dal JR pass è in grassetto)

1) OSAKA – OJI – HASHIMOTO – GOKURAKUBASHI – KOYASAN

Dalla stazione Osaka prendere la JR Yamatoji Rapid Service per Nara e scendere alla stazione Oji (34 minuti, 23 se si parte da Shin-Imamiya). Da Oji si può prendere la JR Wakayama Line, che però ha solo 各駅, cioè treni locali, per arrivare alla stazione di Hashimoto (passando per la stazione di Takada) in 1 ora. Da Hashimoto bisogna necessariamente prendere la Nankai Koya Line [810 yen, treno + teleferica] per arrivare sul monte Kōya (45 minuti)
Tempo totale di trasferimento: 2 ore e mezzo circa. Costo: 810 yen per trasferimento Hashimoto-Kōyasan.

2) SHIN-OSAKA – WAKAYAMA – HASHIMOTO – GOKURAKUBASHI – KOYASAN

Partendo dalla stazione di Shin-Osaka si può prendere il Ltd. Express Kuroshio che arriva alla stazione di Wakayama impiegando 1 ora. Da qui si prende la JR Wakayama Line per Hashimoto (67 minuti). Da Hashimoto ormai sapete la strada 🙂
Tempo totale di trasferimento: quasi 3 ore. Costo: 810 yen.

Come potete vedere, per il viaggio Osaka-Kōyasan solo andata si risparmia fino a 1090 yen, anche se i tempi si allungano di parecchio. E calcolate almeno una mezz’ora in più di viaggio se venite da Kyoto. La seconda opzione può essere presa in considerazione se volete fermarvi a visitare Wakayama, oppure prendendo la città come punto di partenza se intendete rimanere nella penisola di Kii per visitare i luoghi sacri e di pellegrinaggio patrimonio Unesco.

MUOVERSI SUL KOYASAN

koyasan mappa 2

Come si vede da questa mappa, il paese è piuttosto piccolo e si gira agevolmente anche a piedi. Tuttavia, dalla stazione per raggiungere il centro è necessario prendere uno degli autobus della Nankai Rinkan Bus, visto che la strada non è pedonale: sono due le linee che partono dalla stazione, la Daimon e la Okunoinmae. Infine c’è una terza linea, la Senjuinbashi che collega i due 2 “estremi” del paese, la porta Daimon e Okunoin.

Fermate autobus

Fermate autobus e tempi di percorrenza

Il costo del biglietto dalla stazione a Senjuinbashi (lo snodo centrale, dove passano tutte e 3 le linee) è di 280 yen.

PASS E KOYASAN WORLD HERITAGE

pic_ticketVediamo ora come risparmiare sul prezzo degli spostamenti da e per Koyasan.

  • Kōyasan-World Heritage Ticket [2,780 yen – Regular; 3,310 yen – Ltd Express]

Il Rail pass della Nankai Railways ha una validità di due giorni consecutivi e include il viaggio A/R Namba/Shin-Imamiya – Kōyasan, viaggi illimitati sugli autobus della Nankai Rinkan e in più una serie di coupon sconto sulle principali attrattive del Koyasan, nello specifico:

20% di sconto sull’ingresso al Reihokan Museum [480 yen invece di 600 yen]
20% di sconto per il Kondo e Konpon Daito [160 yen invece di 200 yen]
20% di sconto sul biglietto di ingresso al Kongobu-ji, con inclusa una tazza di tè verde e un wagashi. [400 yen invece di 500 yen]

Vediamo il risparmio. Il costo del trasferimento sulla linea Nankai, con i treni rapidi e espressi, è di 1,230 yen + 280 yen di autobus obbligatorio = 1,510 yen * 2 = 3,020 yen

Si risparmiano 240 yen (parlo del biglietto regular), non moltissimo a dire il vero, però c’è la comodità di poter usufruire illimitatamente degli autobus, oltre alle riduzioni sui biglietti di ingresso (alla fine possiamo ipotizzare un risparmio di circa 700-800 yen. Il risparmio è maggiore con il biglietto Ltd. Express che consente di fare il viaggio da Osaka a Gokurakubashi (non viceversa) sul treno espresso limitato (il più veloce): si arriva quasi a 1,000 yen di risparmio.

Il World heritage ticket si può acquistare presso le stazioni Nankai di Namba e Shin-Imamiya.

  • Combination Ticket [1,500 yen]

Ha una validità di due giorni consecutivi e consente l’accesso ai principali siti del Kōyasan: Kongobuji, Kondo, Konpon Daito, Reihokan e mausoleo Tokugawa. Acquistabile presso il centro turistico di Kōyasan o in uno qualunque dei siti in cui è valida.

  • 1-day Bus Pass [800 yen]

Pass giornaliero che consente l’utilizzo illimitato dei Nankai Bus sul Kōyasan, acquistabile presso la stazione.

  • Surutto Kansai [3,800 validità 2 gg – 5,000 yen validità 3 gg]

Questo pass in realtà conviene farlo per girare illimitatamente sui treni non JR nel Kansai, ma a mio parere va valutato molto attentamente il giro che si intende fare o si rischia di rimetterci (nel mio caso, non conveniva, per esempio). Anche perché solo la visita al monte Koya, se prevedete il pernottamento, vi prende già due giorni, quindi fate bene i vostri calcoli. Trovate informazioni dettagliate sul pass sull’ottimo Japan Guide.

Validità Surutto Kansai

  •  Kansai Wakayama Pass [3,500 yen validità 2 gg – 5,500 yen validità 3 gg]

Anche questo pass consente l’utilizzo illimitato di treni e bus non JR per girare nella prefettura di Wakayama, il pass può essere piuttosto utile se si intende visitare la penisola di Kii e i luoghi sacri di Kumano, ma anche in questo caso conviene fare bene i calcoli per evitare di spendere di più.

Validità Wakayama Pass

PERNOTTAMENTO

Tempio Fukuchi-in. Foto tratta da Booking.com

Tempio Fukuchi-in.
Foto tratta da Booking.com

Un viaggio sul Kōyasan è sicuramente l’occasione migliore per sperimentare lo shukubo, cioè il soggiorno in un tempio buddhista, e provare la famigerate shojin ryory, la cucina vegano-buddhista. Sul monte sono tantissimi i templi che forniscono alloggio con trattamento di mezza pensione con colazione e cena tradizionale. Si può inoltre prendere parte alla preghiera del mattino insieme ai monaci. Questo è il sito ufficiale per prenotare uno dei templi che forniscono questo servizio, altrimenti la prenotazione si può fare anche tramite Japanican o Japanese Guest House. Il costo in media è tra gli 8,000 e i 15,000 yen.

COSA VEDERE

IMG_3405

DAIMON:
Situato nella zona occidentale della città, il Daimon è l’entrata principale al Koyasan. L’edificio odierno è stato ricostruito nel 1705. Al suo interno si trovano le statue Kongo-Rikishi (divinità guardiane), realizzate durante il Periodo Edo.

DANJO GARAN:
L’area sacra area del Danjo Garan è costituita da circa venti diversi edifici, tra i quali i principali sono:
– KONPON DAITO, iniziato da Kobo Daishi nell’ 826 e portata al compimento nell’887 da Shinzen Daitoku. All’interno del Daito si trovano alcune figure e statue buddhiste. La più grande immagine è quella della statua dorata di Dainichi-Nyorai.
– KONDO, la sala principale per i rituali e le cerimonie da tutta la comunità del Koyasan. La costruzione attuale è la settima ricostruzione dell’originale.

KONGOBU-JI
Tempio principale del Buddismo Shingon, al suo interno sono conservati molti pannelli della scuola Kano. Famoso è anche il suo bellissimo giardino secco Banryutei, il più grande del Giappone, con 140 pietre di granito che suggeriscono una coppia di draghi che emergono dalle nuvole per proteggere il tempio.

L’OKUNOIN
L’Okunoin è considerato il luogo più sacro del Koyasan: L’Ichi-no-hashi (il Primo Ponte) costituisce l’entrata principale al cimitero, e dopo aver attraversato il ponte vi troverete davanti un sentiero lastricato di circa 2 km che conduce al Mausoleo di Kobo Daishi. Ai lati del sentiero si trovano centinaia di altissimi alberi di cedro e circa 200.000 pietre tombali, oltre a monumenti funebri e mausolei.

Queste sono le principali attrattive della zona, tutte tranquillamente visitabili nell’arco di una giornata.

Spero di essere stata abbastanza chiara nella spiegazione, ovviamente se avete dubbi o domande scrivete pure! 🙂

 

 

 

Potrebbero interessarti anche

9 Commenti

  • Reply
    ciccola
    dicembre 18, 2013 at 20:47

    Meglio di una guida turistica, complimenti.

    • Reply
      Daniela
      dicembre 19, 2013 at 10:44

      Grazie! 🙂
      Ho cercato di riassumere il più possibile tutte le informazioni che avevo raccolto mentre organizzavo la trasferta, spero sia utile a chi desidera visitare il monte Koya! ^^

  • Reply
    Una notte al Monte Koya | orizzonti
    giugno 14, 2014 at 11:11

    […] Altre informazioni si possono leggere in un utilissimo post di Tradurre il Giappone […]

  • Reply
    Quanto costa un viaggio in Giappone? | Tradurre il Giappone
    aprile 14, 2015 at 14:25

    […] ma abbiamo pagato a parte l’escursione sul Koyasan, località servita dalle ferrovie Nankai (qui ve ne parlo in maniera più approfondita). Comunque abbiamo sfruttato il pass per i seguenti […]

  • Reply
    Una notte al Monte Koya - Orizzonti
    luglio 13, 2015 at 16:33

    […] Altre informazioni si possono leggere in un utilissimo post di Tradurre il Giappone […]

  • Reply
    Titty
    marzo 29, 2017 at 22:32

    Ciao Daniela, per il mio viaggio in Giappone sto trovando utilissimo il tuo blog!
    Il post è datato, ma forse potrai darmi lo stesso questa informazione. Vorrei acquistare il Kōyasan-World Heritage Ticket, ma non ridurmi a farlo la mattina stessa da Shin-Imamiya perchè ho paura di non trovare posto sul treno, visto il periodo di altissima stagione. Hai qualche dritta da darmi?
    Grazie in anticipo se vorrai rispondermi. Un saluto! Titty

    • Reply
      Daniela
      marzo 30, 2017 at 10:46

      Ciao Titty, guarda ho trovato questo sito dove sembrerebbe essere possibile acquistarli in anticipo: http://www1.nanka-e-tabi.com/NEREN/ItemDetail.aspx?tc=IB4AOSKOYNAM&sk=1

      Altrimenti non hai molta scelta e devi acquistarli necessariamente alla stazione di Namba o Shin-Imamiya. Non dovresti avere problemi a trovare posto (io non ne ho mai avuti, pur viaggiando in alta stagione quasi sempre), magari cerca di andare alla stazione molto presto la mattina per essere sicura, o il giorno prima se puoi.
      Se hai bisogno di altro non esitare a scrivermi 🙂

  • Reply
    Luisa
    luglio 22, 2017 at 15:35

    Ciao,
    Quest’anno torneremo in Giappone e vorremmo andare sul monte koya partendo da tokyo.Una volta arrivati a shin osaka arriviamo a namba e seguiamo il tuo percorso. Secondo te quanto tempo ci vuole per visitare l’area?
    Grazie!!!!

    • Reply
      Daniela
      agosto 14, 2017 at 17:37

      Ciao Luisa scusami se ti rispondo solo ora, spero che il tuo viaggio in Giappone stia procedendo bene!
      Noi in effetti per visitare l’area del Koyasan abbiamo impiegato circa metà giornata. L’ideale sarebbe comunque rimanere a dormire lì, farlo in giornata può essere piuttosto stancante, e sicuramente non riuscireste a godere del luogo.
      Fate buon viaggio! 🙂

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: