Chi sono

いらっしゃいませ

Benvenuti sul sito Tradurre il Giappone, il mio angolo di Giappone nel web

tradurre-il-giappone

Chi sono

Daniela Travaglini, classe 1983, romana di nascita, giapponese per passione. Yamatologa, traduttrice e blogger. Da sempre in bilico tra realtà e sogni, tento vanamente di conciliare la mia natura stanziale con un animo nomade, riuscendoci a fasi alterne. Al momento ho trovato il mio Giappone in Italia e riesco a far convivere queste due anime, sempre in equilibrio.

Un diploma turistico e una laurea in traduzione dal giapponese, ho lavorato in ambito culturale e nel turismo, collaborando con Enti e tour operator italiani e stranieri, e nel marketing e comunicazione. Ho tradotto e continuo a tradurre, intanto svolgo il mio lavoro per la Japan Foundation, contribuendo alla diffusione della lingua e della cultura giapponese in Italia.

My story, so far

La mia storia col Giappone nasce nel lontano 2004, quando decido di mollare un lavoro a tempo indeterminato (ah, l’epoca pre-crisi) per dedicarmi allo studio di questa affascinante lingua e cultura, che da allora costituisce una parte integrante della mia vita. Università, corsi di lingua, lavoro, viaggi di studio, costituiscono la mia realtà per 6 lunghi anni, una realtà fatta di studio serrato, ore e ore trascorse su kanji e tentativi vari di stalkeraggio di giapponesi a Roma.

Alla fine di questo lungo ed entusiasmante percorso mi laureo, prima la triennale in lingue e culture moderne, seguita dalla specializzazione in traduzione. E siamo già nel 2011, il mio anno inizia alla grande con la laurea, a cui segue un lavoro di traduzione che ho molto amato, e infine il mio lavoro attuale. Annus mirabilis, che vede anche la nascita di questo blog.

Perché il Giappone?

Difficile dire quando il seme delle follia nippofilia (nippofollia?) si è insediato in me, probabilmente anni di anime in televisione e letture di manga hanno plasmato quella che sono oggi, come forse un’intera generazione, quella dei trentenni, che non è uscita indenne dal fenomeno. Ciò che mi affascinava soprattutto del “magico mondo chiamato Giappone” era la scrittura, quei caratteri indecifrabili sembravano voler la chiave di accesso a un mondo nascosto, a cui io volevo a tutti i costi comprendere, e rendere comprensibili nella mia lingua.

Perché Tradurre il Giappone?

Nel 2011, ancora in cerca di una chiara identità e di capire cosa volessi fare “grande”, lancio il mio blog col nome di Traduzioni&Giappone (翻訳と日本): il sito nasceva dall’esigenza di scrivere e raccontare il mio Giappone, in tutte le sue sfumature, unendolo a un’altra grande passione, quella per la traduzione. Negli anni questo piccolo blog è cresciuto, si è evoluto diventando una piccola finestra sul Giappone, la mia “finestra”, in cui cerco sempre di tenere un occhio sulle differenze linguistiche e culturali tra Italia e Giappone.

La mia missione è di avvicinare quante più persone possibili a questo paese, tentando di portare un po’ di Giappone in Italia. Perché è vero, il Giappone è lontano, e forse non è alla portata di tutti, quindi perché non cercare di renderlo un po’ più accessibile e vicino a noi? In fondo, a volte basta davvero poco per sentirsi in Giappone!

Cosa puoi trovare qui?

Il blog all’inizio era dedicato essenzialmente alla traduzione e alla lingua giapponese, poi con gli anni si è evoluto e ora qui trovi articoli dedicati alla lingua e alla letteratura giapponese, insieme alle sue usanze e tradizioni, ma anche ricette di cucina semplici da realizzare e racconti di viaggio, il tutto legato da un unico filo conduttore: la mia passione per questo paese.

Se vuoi contattarmi per proposte di collaborazione, richieste di informazioni o traduzioni, scrivi a tradurreilgiappone@gmail.com, risponderò nel più breve tempo possibile.

Buona navigazione e grazie di essere passato da queste parti. E se ti va di scrivermi o lasciarmi un commento, ne sarò felicissima! 🙂

Ogni persona che passa nella nostra vita è unica. Sempre lascia un po’ di sé, e si porta via un po’ di noi

 

 

4 Commenti

  • Reply
    you watanabe
    febbraio 25, 2017 at 15:03

    ciao, adoro questo sito e l’ho scoperto solo pochi giorni fa su Twitter. Continua così perchè sei bravissima!!

    • Reply
      Daniela
      febbraio 27, 2017 at 12:28

      Grazie mille per le belle parole! Cercherò di continuare a fare del mio meglio 🙂

  • Reply
    右代宮但以理
    marzo 9, 2017 at 19:21

    Abbiamo lo stesso nome e la stessa passione, nonché siamo della stessa città: spero di seguire le tue orme. Per ora ho appena finito la triennale e sto meditando accuratamente su come proseguire i miei studi (però ho già 26 anni. quindi, ahimè, non sono giovanissimo. Cercherò di fare tesoro delle preziose info messe a disposizione su questo sito per migliorare nella traduzione di questa stupenda lingua. Complimenti per i traguardi da te raggiunti! u_u

    • Reply
      Daniela
      marzo 14, 2017 at 10:03

      Grazie mille per il tuo commento e benvenuto! Se è per questo, ti auguro anche di fare meglio di me, non credo di essere arrivata chissà dove, anche se mi reputo molto fortunata a poter lavorare con quello che amo 🙂
      Io ho iniziato l’università più tardi, a quasi 21 anni e ho fatto le corse per cercare di finire tutto il prima possibile. Se comunque riesci o hai modo di conciliare studio e lavoro, personalmente ti consiglierei di proseguire gli studi, o nel tuo ambito, oppure prendere una specializzazione/master in qualche altre settore per rendere il giapponese più “spendibile” (ovviamente in base alle tue passioni e inclinazioni). La cosa migliore, ovviamente, sarebbe quella di fare una bella esperienza in Giappone per maturare le competenze linguistiche (non so se già sei stato in Giappone e per quanto, parlo proprio in generale). Comunque non mollare mai, la strada è in salita e non è facile, ma con tenacia e un po’ di fortuna, sono sicura troverai la tua strada! 🙂
      In bocca al lupo per tutto, e ovviamente per qualunque consiglio sai dove trovarmi!

    Lascia qui un commento :)