beautiful blonde babe fucks her pussy. red xxx
rajwap videos
0 In Books

Idee per Natale: 10 libri giapponesi da regalare

Cosa regalare a Natale a un appassionato di Giappone?

Nell’ultimo post vi ho già segnalato alcuni negozi, fisici e online, dove trovare diversi prodotti giapponesi, perfetti come regalo di Natale. Oggi, invece, torniamo a un grande classico di questo blog: la listona di libri dal e sul Giappone che potrete far trovare sotto l’albero a chi volete bene.

Un libro per me è da sempre il regalo migliore che si possa fare (e ricevere), ma come districarsi nel vastissimo mare magnum di pubblicazioni giapponesi? Non è facilissimo, dal momento che negli ultimi anni il Giappone ha avuto un vero e proprio boom editoriale.

Tuttavia, cerco di venirvi in soccorso, segnalandovi alcune nuove pubblicazioni che chi ama il Giappone non vorrà certo farsi sfuggire. Stavolta, nella lista, trovate anche libri che vorrei ricevere io stessa come regalo.

Disclaimer: per i libri proposti vi aggiungo il link affiliato di Amazon. Questo vuol dire se acquistate tramite questo link, riceverò una piccola percentuale, tuttavia i miei mirano a essere fondamentalmente consigli di lettura e di acquisto, pertanto se preferite rivolgervi alla vostra libreria di fiducia, avete tutto il mio appoggio!

Buone letture!

Ti servono altre idee per Natale? Qui trovi i miei consigli del 2018 e del 2019!

Per la categoria MISTERY GIAPPONESE


I gialli rappresentano senza dubbio uno dei miei generi letterari preferiti, e alcuni autori sono assolutamente dei must da non perdere, anche per chi non è un vero e proprio appassionato di letteratura giapponese.

Ecco due libri perfetti come regalo, un’uscita recentissima, e un’altra del 2018.

Un posto tranquillo, di Matsumoto Seichō

Adelphi, tradotto da Gala Maria Follaco. Su Amazon a 17,10 €.

Questo libro lo consiglio a scatola chiusa: Matsumoto Seichō, infatti, è una garanzia del noir made in Japan. L’ho appena acquistato e mi propongo di leggerlo durante le feste.

Kōbe. Durante una cena tra imprenditori e funzionari ministeriali, una cameriera si avvicina a uno dei commensali e gli sussur­ra qualcosa all’orecchio. C’è una chiama­ta per lui da Tokyo. L’uomo, Tsuneo Asai, si alza senza dare nell’occhio e raggiunge il telefono. Sua moglie Eiko, poco più che trentenne, è morta improvvisamente d’in­farto. Una notizia non del tutto inattesa, dal momento che Eiko era già da tempo mala­ta di cuore. Eppure le circostanze della sua morte, avvenuta in un quartiere un po’ fuo­ri mano di Tokyo, a due passi da un alber­go a ore, gettano un’ombra sulla sua figura timida e riservata, e sul suo passato. Cosa ci faceva lì? E chi doveva incontrare?

Di Matsumoto è stato appena pubblicato anche Agenzia A, per Mondadori, ma in generale vi consiglio qualunque suo romanzo (Tokyo Express e La ragazza del Kyūshū)

Sotto il sole di mezzanotte, Keigo Higashino

Giunti editore. Tradotto da Anna Specchio. Su Amazon a 8,45 €

Una delle mie letture preferite di questo 2020, non posso che consigliarlo per chi ama il genere.

Un thriller psicologico, un romanzo che scandaglia animi e intenzioni dei personaggi, partendo da un omicidio irrisolto che irradierà i suoi effetti ai protagonisti della storia negli anni a venire, permettendoci di osservare da vicino anche l’evoluzione e i cambiamenti della società giapponese degli ultimi vent’anni. Una storia che mostra uno spaccato della società giapponese fatto di violenza, ma anche di ricerca di un riscatto sociale.

 

Per la categoria TRAVEL


Questo non è esattamente l’anno migliore per i viaggi, ahimé, però per tutti i nostalgici del Giappone segnalo questa meravigliosa pubblicazione, uscita a settembre.

Tokyo tutto l’anno. Viaggio sentimentale nella grande metropoli, di Laura Imai Messina

Einaudi Editore, su Amazon a 18,05 €

«Tokyo sembra sempre in costruzione. Da bruco a farfalla, da farfalla a rondine, da rondine a sasso, da sasso a palazzo, da palazzo a bosco, da bosco a… È in uno stato di infanzia perenne, come una bambina che a guardarla non pare diversa, ma poi confrontandola con le fotografie – l’album aperto una domenica sulle ginocchia – emerge strabiliante nella differenza». Laura Imai Messina, che ci vive da quindici anni e vi ha ambientato i suoi romanzi, ci accompagna in una Tokyo familiare e sconosciuta al viaggiatore occidentale, quotidiana, fatta di stradine nascoste, riti domestici, abitudini secolari e tradizioni modernissime.

Un libro da gustarsi pian piano, osservando lo scorrere delle stagioni. Un viaggio sentimentale, in un’edizione davvero stupenda, arricchita dalle illustrazioni di Igort che ci permettono di sognare il Giappone un po’ più da vicino.

Per la categoria FOOD


Si tratta di una pubblicazione di qualche anno fa (2016), che però a mio parere

The sushi game. Guida banzai alla cucina giapponese, di Francesca Scotti e Alessandro Mininno.

Terre di mezzo Editore. Su Amazon a 11,40 €

Si tratta di una divertentissima guida-gioco illustrata alla cucina nipponica di Francesca Scotti e Alessandro Mininno. La guida si articola su 10 livelli di difficoltà: si comincia con le sfide facili, dal delizioso e familiare tonkatsu e dal nostro amico onigiri, a cui tutti noi siamo eternamente devoti, fino ad arrivare all’ostico nattō, elemento fondamentale della tradizionale colazione giapponese (non per tutti i palati).

E persino piatti a noi più familiari, come l’amato sushi, possono riservare insidie inaspettate. Per ogni livello ci sono due ricette e un “mostro” finale da affrontare, mentre per ogni piatto trovate la storia, le varianti, le complessità e i consigli su come e dove mangiarlo. Un libro perfetto per chi ama la cucina giapponese, ma anche per chi vorrebbe saperne di più!

Per la categoria ARTE


Le pubblicazioni dedicate all’arte giapponese, in particolare all’ukiyo-e, sono sempre piuttosto numerose. Tuttavia, vi segnalo questo cofanetto uscito a marzo 2020, che penso sia un’idea regalo perfetta per gli appassionati del genere.

Hokusai. Hiroshige. Le stagioni viste dai grandi maestri della stampa giapponese, di Amélie Balcou

Edizioni L’Ippocampo, sul sito dell’Editore a 19,90 €.

Grandi viaggiatori e appassionati della natura, Hokusai e Hiroshige hanno rivoluzionato l’arte della stampa giapponese sin dalla fine del XVIII secolo portando all’apogeo il genere del paesaggio. Popolate di scene della vita quotidiana le loro tavole hanno fatto proprio il tema delle stagioni, al centro del pensiero giapponese. Già nel VI secolo i poeti si erano impadroniti del soggetto, a cui viene associata una specifica iconografia: la fioritura dei ciliegi diventa il grande simbolo della primavera e il sole quello dell’estate. L’autunno invita alla contemplazione della luna e delle foglie degli aceri. L’inverno giunge insieme alle prime nevi… Inserito in un prezioso cofanetto, il volume si presenta a leporello, come gli antichi libri giapponesi. Celebra il tema delle stagioni con un’antologia delle stampe più famose, tratte dall’opera dei maggiori artisti del paesaggio, dall’epoca di Hokusai a quella di Hasui, e accompagnate da un opuscolo esplicativo.

Per la categoria POESIA


Un genere forse sempre troppo poco apprezzato, tuttavia ci tengo a segnalarvi questo bellissimo volume che unisce poesia e arte.

Trentatré Haiku, di Matsuo Bashō e Ernesto Morales

Lindau Editore. Su Amazon a 22,80 €.

In questo meraviglioso volume, Ernesto Morales in 33 tavole riesce a rendere in pittura gli haiku di Bashō.

“Fin dall’inizio del concepimento di Trentatré haiku, mi sono chiesto come fare miei attraverso la pittura dei componimenti poetici scritti secoli fa; come cercare un dialogo con essi che fosse autentico, e che non partisse da una descrizione o da un’interpretazione didascalica dei versi, né da un’illustrazione nel senso classico del termine, né dall’imitazione di una tecnica pittorica giapponese che non facesse parte della mia ricerca. A partire dalla selezione delle poesie fino alla realizzazione delle immagini, ho tentato di fare spazio nei miei sensi affinché si potesse manifestare una mia personale visione nata dal mio approccio alla pittura. Ed è stato un percorso graduale, un fiorire lento ma costante, tra un’erba d’estate e una luna d’inverno, tra un bosco autunnale e una montagna primaverile. È stata un’ininterrotta e intensa contemplazione dell’alba e del tramonto, e dall’alba al tramonto”. (Ernesto Morales)

Per la categoria MANGA


Due nuove uscite:

Quaderni Giapponesi 3, di Igort

Oblomov Edizoni. Su Amazon a 19,00 €

Il modernismo portò in Giappone una genia di rivoluzionari dei costumi che ne cambiarono la cultura per sempre. Igort in questo libro traccia una rotta, attraverso una serie di incontri straordinari con autori maledetti e guru delle immagini. Che riprendono la tradizione delle stampe ukiyo-e più estreme per definire nuovi confini della bellezza. Da Yoshitoshi il crudele, ultimo grande delle stampe del mondo fluttuante sino a Maruo Suehiro, Yamamoto Takato, Ito Seiu, passando per lui, Yokoo Tadanori che di Mishima fu amico, complice, grafico. Che per lui divenne perfino attore, e che elaborò per Mishima le più meravigliose stampe e immagini che si ricordino. Il tutto senza trascurare la cultura del manga e degli anime, rendendo omaggio a Okiura, moderno erede del grande Miyazaki. Un libro che illumina le notti torbide di un Giappone geniale e underground.

 

Saturn Return, vol. 1, di Akane Torikai

Dynit, collana Showcase. Traduzione di Asuka Ozumi. Disponibile su IBS, a 12,26 €.

Ritsuko Kaji di mestiere fa la scrittrice e vive (apparentemente) tranquilla con il marito. Un giorno le compare in sogno Nakajima, il suo amico più caro, che ormai non vede più da anni. Al risveglio un ex fidanzato le comunica che Nakajima si è suicidato.

Ritsuko e Koide, il suo editor, intraprendono un viaggio per svelare i misteri che si celano dietro questa scomparsa. Un’opera potente e matura sulla morte e sulla perdita, che tocca temi come la sessualità, l’adulterio, la disparità di genere, il rapporto tra donna e maternità addentrandosi nella parte più nascosta della società giapponese. Un pezzo di mondo contemporaneo visto attraverso gli occhi di una delle mangaka più significative del panorama contemporaneo, tradotta per la prima volta in Italia.

 

Per la categoria LIBRI PER L’INFANZIA


La mamma ha fatto tardi, di Izumi Motoshita e Chiaki Okada

Kira Kira Edizioni. Sul sito dell’editore a 16,00 €

Al termine della giornata alla scuola dell’infanzia, tutti i bambini sono tornati a casa. Kana invece è rimasta con le maestre perché la mamma è in ritardo.

Cosa le sarà successo? Un albo che racconta l’attesa attraverso l’immaginazione potente dei bambini, capaci di riempire il tempo sospeso con le meraviglie della fantasia.

Età consigliata 3-4 anni

 

 

Amici, di Satomi Ichikawa

Orecchio Acerbo. Su Amazon a 13,30 €.

Un grande classico, pubblicato per la prima volta nel 1976. Maschi e femmine, grandi e piccoli, con le trecce o con i riccioli, biondi o brune si arrampicano sugli alberi, si fanno le linguacce, cadono, ma poi sempre si rialzano. Disegnano sui muri per il tempo di un minuto. Sono insieme quando ruzzolano veloci sull’erba e quando faticano per ore sopra i compiti.  Chi sono? Sono i bambini e la bambine che abitano il mondo che gli appartiene, pieno di belle cose da fare assieme: sono gli amici. Un ritratto affettuoso e poetico dell’infanzia che racconta in rima la gioia di vivere ed essere amici.

Età consigliata: dai 3 anni in su.

Potrebbero interessarti anche

Nessun Commento

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: