5 In Food

3 versioni di tofu

Spero che salutisti, vegan o vegetariani non me ne vogliano, ma riconosco di non essere una super fan del tofu. Insomma, se mi capita lo mangio, lo accetto di buon grado nella miso shiru, ma se proprio dovessi dire che è la mia prima scelta quando vado a mangiare giapponese, be’ mentirei. Comunque, quando mi va di cimentarmi in qualche piatto vegetariano, mi rivolgo al mio fornitore di fiducia, vale a dire il Tofu Bio Otani, un laboratorio artiginanale di Montecompatri, vicino Roma, che produce tofu biologico secondo il metodo tradizionale giapponese.

Per il tofu, oltre al problema della reperibilità, non sempre facile, soprattutto fuori dalle principali città italiane, un altro problema che spesso si pone, un volta trovato il magico panetto bianco, è: e ora, che ci faccio? Si tratta sicuramente un alimento versatile, adatto alle più disparate preparazioni, ma non sempre si ha un’idea chiara di come cucinarlo. E quindi oggi ho deciso di venire in aiuto a tutti gli indecisi cronici, non con una, non con due, ma bensì con tre ricette facili e veloci da realizzare, così da fare un buon uso del vostro tofu.
Sono tutte ricette sperimentate da me, e ve le propongo sia in versione veg, che in versione “normale”.

AGEDASHI TOFU 揚げ出し豆腐

Immagine tratta da Justonecookbook.com

Immagine tratta da Justonecookbook.com

E’ un classico, che si trova facilmente anche nei ristoranti giapponesi, si tratta semplicemente di tofu infarinato e fritto, servito in salsa tentsuyu. Vediamo come realizzarlo (vi ricordo che tutti gli ingredienti tipicamente giapponesi sono reperibili presso i negozi di alimenti asiatici):

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 2 panetti di tofu morbido (silken) (un panetto sono circa 300 gr)
  • fecola o maizena per infarinare
  • 40 ml di salsa di soia
  • 40 ml di mirin
  • 200 ml di dashi (omettere nella versione vegetariana, o se lo trovate, usate del kombu dashi, oppure sostituitelo con del brodo vegetale)
  • olio di semi
  • 2 cipollotti per guarnire
  • katsuobushi per guarnire (omettere nella versione vegetariana)

Come prima cosa, bisogna eliminare il liquido in eccesso del tofu. Quindi, posizionate i panetti tra due fogli di carta assorbente e pressate leggermente con un peso (non troppo, o li romperete) per qualche minuto.

Nel frattempo, possiamo preparare la salsa tentsuyu: mettete in un pentolino la salsa di soia, il mirin e il brodo dashi. Quindi portate il tutto a bollore su fuoco medio. Una volta pronta, mettela da parte.

A questo punto, possiamo tagliare il tofu in cubetti da 1 o 2cm, infarinarli e friggere nell’olio bollente per 4-6 minuti, finché non saranno dorati. Una volta pronto, possiamo servire il tofu su un piatto guarnendolo con la salsa e con cipollotti e katsuobushi.

BISTECCA DI TOFU

Molto simile al tofu fritto, la variante in questa ricetta è principalmente costituita dalla salsa (banno, invece di tentsuyu). Vediamo come realizzarla:

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 2 panetti di tofu morbido
  • fecola di patate o maizena per infarinare
  • olio di semi
  • 100 ml di mirin
  • 300 ml di salsa di soia
  • un pezzo di alga kombu di ca. 10 cm
  • 2 cipollotti affettati per guarnire
  • zenzero fresco grattuggiato per guarnire
  • katsuobushi per guarnire (omettere nella versione veg)

20140909_210057Preparate la salsa portanto a ebollizione a il mirin in un pentolino, poi abbassate la fiamma e fate evaporare l’alcool. Togliete dal fuoco, aggiungete la salsa di soia e l’alga kombu, e fate raffreddare.

Eliminate il liquido in eccesso del tofu (vedi sopra) e successivamente tagliate ogni panetto in quattro parti. Salate e pepate i pezzi di tofu, infine passateli nello zenzero grattuggiato. A questo punto potete infarinarli farli saltare in padella con olio di semi, fino a che non saranno dorati e croccanti.

Le bistecchine sono pronte, potete servirle guarnendo con zenzero grattuggiato, cipollotti affettati e katsuobushi, e infine condite con la salsa banno.

MABO DOFU 麻婆豆腐

Il mabo dofu, tofu in salsa piccante, è in realtà un piatto di origine cinese, molto amato in Giappone. La versione che vi riporto è tratta dal libro Cucina giapponese di casa di Harumi Kurihara e prevede carne macinata (di solito, un mix di manzo e maiale); tuttavia, se volete farne una versione veg potete semplicemente eliminare la carne, oppure sostituirla con verdure, come ho fatto io. Vediamo la preparazione:

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 2 panetti di tofu
  • olio di semi per friggere
  • 300 ml di brodo dashi (kombu dashi in versione vegetariana)
  • 65 ml di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di sake
  • 30 ml di mirin
  • zenzero fresco grattuggiato
  • 2 cipollotti affettati
  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • 1-2 peperoncini rossi tritati
  • 200 gr di carne macinata o in alternativa un mix di verdure a scelta (io ho fatto 2 zucchine e 2 carote tagliate a cubetti)
  • 1/2 cucchiaio di amido di patate mescolato a 1/2 cucchiaio d’acqua fredda

Preparate il tofu scolandone il liquido in eccesso, poi tagliatelo a cubetti di 1 cm circa e sbollentatelo in acqua bollente leggermente salata per rassodarlo.

Preparate la salsa versando dashi, salsa di soia, mirin, zucchero e sake in una ciotola e mescolate finché lo zucchero non si scioglie.

Scaldate in un wok l’olio di semi e aggiungete i cipollotti, l’aglio e lo zenzero. Dopo averli fatti cuocere per qualche minuto, potete aggiungere la carne macinata o le verdure che preferite tagliate a cubetti e il peperoncino tritato. Cuocete fino a che la carne o le verdure non saranno cotte. A questo punto, unite la salsa che abbiamo preparato prima, portate a ebollizione e aggiungete i cubetti di tofu.

Infine, fate addensare con l’amido mescolato ad acqua. Il mabo dofu è pronto, e potete servirlo con del riso bianco. Nella mia versione, ho preparato una specie di donburi con dei tagli di tofu un po’ più grandi.

Mabo dofu

Spero vi siano piaciute queste ricette, alla prossima! 😀

Potrebbero interessarti anche

5 Commenti

  • Reply
    sidilbradipo1
    maggio 31, 2015 at 11:21

    Ciao Daniela!
    Grazie per aver deciso di seguire il mio blogghino <3
    Le foto sono così belle che ti viene voglia di addentare le tre specialità 😀
    Peccato che sia tofu! Che odio 👿
    Okkei… sostiuisco il plasticone bianco con pesce o carne bianca e passo ai fornelli :mrgreen:
    Grazie & Ciao
    Sid

    • Reply
      Daniela
      maggio 31, 2015 at 12:31

      Figurati, anzi mi spiace perché ero convinta che già lo stavo seguendo, invece me ne sono accorta solo oggi che non lo stavo facendo! 🙁
      Ahaha, ti capisco, ma fidati, né io né il mio fidanzato siamo amanti del tofu, ma queste ricette lo rendono decisamente più appetitoso! 😉 Merito sicuramente delle salse 😀

  • Reply
    libera.mente
    giugno 1, 2015 at 22:12

    posso dirlo tofu buono mangiato solo in Giappone: super! qui insomma ..ma possiamo inventarci ricette appetitose come questa 🙂

    • Reply
      Daniela
      giugno 3, 2015 at 13:54

      Ciao, sono assolutamente d’accordo con te. Infatti in generale preferisco non acquistarlo qui nei supermercati, mi concedo solo questo tofu bio che almeno si avvicina all’originale! 🙂
      Benvenuta/o da queste parti! 🙂

  • Reply
    Il mio 2015 | Tradurre il Giappone
    dicembre 30, 2015 at 14:46

    […] di maggio, invece, l’articolo dedicato al tofu, con tre ricettine semplici e veloci da realizzare per gustare al meglio questo alimento, realizzato dalla cagliatura […]

  • Lascia qui un commento :)

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: