5 In Food

Onigiri: la ricetta

Ciao a tutti e benritrovati in questo 2015 appena iniziato. Oggi torniamo col botto, con la ricetta dei fantastici onigiri 御握り!

Dunque, un nuovo anno è cominciato, e come sappiamo gli inizi emanano sempre quella sottile euforia nell’aria, la voglia di fare, i propositi, l’avere davanti a sé un anno ancora “immacolato”, ricco di possibilità apparentemente infinite, una pagina bianca da riempire. Sarebbe bello mantenere questa euforia tutto l’anno, poi purtroppo si sa, la vita di tutti i giorni ci soffoca, la voglia di fare diventa necessità di andare avanti, i buoni propositi vanno un po’ a farsi benedire (e sì, quest’anno mi iscriverò in palestra, lo giuro!).

Comunque, con il consueto ritardo che mi contraddistingue, riesco finalmente a scrivere il primo post del 2015 solo a metà mese, ma mi farò perdonare con questa ricetta, promesso! Dunque, abbiamo chiuso in bellezza il 2014 con un ricetta, quella del riso bianco, e ora torniamo con gli onigiri, che potremmo definire un “must” della cucina giapponese.

onigiri2

L’onigiri, o omusubi (御結び), è la tipica polpettina di riso giapponese, quella che tutti noi abbiamo imparato a conoscere grazie agli anime (confessatelo: chi di voi all’epoca non avrebbe voluto addentare queste polpettine che vedevamo mangiare con tanto gusto dai personaggi dei cartoni?). Non è assolutamente difficile da realizzare, è necessaria giusto un po’ di manualità, se non si disponde di una formina apposita. Di base ovviamente bisogna utilizzare la ricetta per realizzare il riso in bianco alla giapponese. Per il ripieno, invece, potete assolutamente sbizzarrirvi con quello che più vi piace, di norma comunque il ripieno può essere al salmone, tonno, umeboshi, sesamo, soia. Come saprete, solitamente l’onigiri ha una forma triangolare, con una striscia di alga nori su un lato per poter essere afferrato comodamente, ma li potete trovare anche tondi o di altre forme. Un’altra variante è lo yakionigiri, cioè l’onigiri alla piastra, che appena preparato preparato, viene appena scottato sulla piastra con salsa di soia.

Ingredienti:

  • Riso giapponese (in alternativa riso originario), con due bicchieri di riso solitamente vengono 6-8 onigiri, in base alla dimensione che gli date;
  • Sale;
  • Alghe nori in fogli.

Per il ripieno a scelta:

  • Tonno e maionese
  • Salmone

Versione vegetariana:

  • Alga kombu
  • Umeboshi
  • Piselli

Preparazione:

Cuocete il riso secondo la ricetta del gohan che vi ho già postato e trovate a questo link. Una volta pronto il riso, possiamo preparare gli onigiri. Se avete uno stampino a forma triangolare (o anche di altre forme) tipo questo:

ONIGIRI STAMPO

la vostra vita sarà sicuramente più facile! 🙂 Altrimenti, serve un po’ di manualità.
Dunque, per prima cosa bisogna preparare quattro ciotole, una con acqua, una con sale fino, una con le alghe nori e infine l’ultima con il ripieno che si è scelto. Bagnate le mani con l’acqua nella ciotola, poi prendere un pizzico di sale fino e sfregare leggermente: in questo modo il riso non si attaccherà alle vostre mani e riuscirete a modellarlo più agevolmente.

Quindi, prendete con un cucchiaio bagnato il riso ancora caldo e disporlo sul palmo della mano leggermente ricurva con le dita unite. Per quanto riguarda il ripieno, potete decidere di condirlo direttamente nella pentola, e poi procedere a modellare l’onigiri, oppure potete prenderne solo un po’ da mettere all’interno, e si può fare in questo modo: premete con il pollice della mano libero al centro, in modo da creare un piccolo buco per il ripieno, poi mettete un cucchiaino del ripieno scelto e coprite con un po’ di riso. A questo punto, chiudete il riso tra le due mani compattandolo e iniziate a modellarlo cercando di dargli una forma triangolare. Una volta definita la forma, potete prendere un pezzo di alga Nori e avvolgerla alla base del triangolo, l’alga aderirà al riso bagnato.

Fidatevi, è molto più semplice a farsi che a dirsi, ma per aiutarvi vi lascio queste due immagini che spiegano come dare la forma al vostro onigiri:

Come realizzare il vostro onigiri perfetto (tratta da pinterest)

Come realizzare il vostro onigiri perfetto (tratta da pinterest)

Ricetta dell'onigiri al salmone spiegata da cheftaro.com

Ricetta dell’onigiri al salmone spiegata da cheftaro.com

Vediamo adesso i possibili ripieni. Solitamente si può preparare un ripieno di salmone (io spesso ho utilizzato quello in scatola al naturale, scolandolo per bene), oppure un ripieno di tonno in scatola mischiato a maionese. Un’alternativa vegetariana che io personalmente amo molto, è con i piselli. Potete cuocere i piselli come preferite, cucinarli direttamente insieme al riso, oppure potete cuocerli al vapore, lessarli o saltarli in padella e poi mischiarli con il riso e dare vita al vostro onigiri.

Onigiri ai piselli e al tonno

Onigiri ai piselli e al tonno

Onigiri tonno e salmone

Onigiri tonno e salmone

Tris di onigiri: salsa di soia, furikake, salmone

Tris di onigiri: salsa di soia, furikake, salmone

Tanti onigiri felici! :) (tratta da pinterest)

Tanti onigiri felici! 🙂 (tratta da pinterest)

Per oggi è tutto, alla prossima! 🙂

Potrebbero interessarti anche

5 Commenti

  • Reply
    ciccola
    Gen 16, 2015 at 17:54

    In Corea ho trovato le alghe con la plstichina intorno, per confezionare gli onigiri come nei negozi. L’alga non va a contatto del riso finchè non si scarta, così resta croccante. Non so se si trovano in Italia.

    • Reply
      Daniela
      Gen 23, 2015 at 12:00

      E’ molto comodo in questo, purtroppo le alghe tendono molto ad ammorbidirsi… io personalmente fatte così non le ho mai viste qui in Italia! 🙁

  • Reply
    Il mio 2015 | Tradurre il Giappone
    Dic 30, 2015 at 14:45

    […] di Tradurre il Giappone. Il 2015 si è aperto, come quasi da tradizione ormai, con una ricetta: la ricetta dei fantastici onigiri, che è anche l’articolo del 2015 più letto e tra i più condivisi del blog. Lo sappiamo, la […]

  • Reply
    #3cosegiapponesi di settembre | Tradurre il Giappone
    Ott 7, 2016 at 08:01

    […] Onigiri (qui trovate la ricetta per preparare il riso in bianco, e qui come fare gli onigiri) […]

  • Reply
    Bento del mercoledì #2: Sanshoku Gohan e Onigiri
    Nov 13, 2018 at 14:07

    […] la preparazione degli onigiri, vi rimando a questo vecchio post: Onigiri, la ricetta. Dotarvi di una formina per onigiripuò facilitarvi molto la vita, ma comunque la preparazione è […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: