beautiful blonde babe fucks her pussy. red xxx
rajwap videos
6 In Life: io, il Giappone e altre storie/ Lingua e traduzione

Una piccola primavera

Alzo gli occhi all’insù e vedo il sole inseguito dalle nuvole. Il vento tiepido accarezza le guance e i capelli, l’aria è mite e fa venire voglia di sdraiarsi sull’erba, respirandone a fondo l’odore, e a godere del tepore del sole che scalda l’anima, prima del freddo che le nuvole all’orizzonte promettono arriverà a breve.
Il tempo quest’anno è stato piuttosto bizzarro, un’estate mai nata e un autunno tiepido e gentile, giornate ancora belle, da passare all’aria aperta. No, ancora non si sente il richiamo del plaid, dello stare accoccolati sul divano scaldandosi con una bella tazza fumante di tè, o cioccolata calda, almeno non da queste parti, non a Roma.

2014-10-30 13.13.10

IMG_20141023_163353

Ci sono stati un paio di giorni in cui sembrava quasi che l’inverno e il freddo stessero facendo capolino, ma a quanto pare hanno cambiato idea, per il momento, permettendoci di godere ancora per qualche tempo di queste belle giornate dal sapore primaverile. E ripensavo a come in Giappone c’è sempre una parola per tutto, e a quanto vorrei essere in grado di conoscerle e maneggiarle tutte con sapienza e cura, lasciandomi alle spalle quella sensazione sfuggevole di qualcosa che rimane sempre sulla punta della lingua.

In giapponese si dice koharu biyori 小春日和, le belle giornate della piccola primavera, per indicare quel periodo tra novembre e dicembre in cui, a dispetto del calendario, le giornate sono soleggiate, e le temperature sono quasi estive. Un breve intervallo che ci è concesso prima di immergerci completamente nel freddo e nel grigio che l’inverno porta con sé. Indian summer, la chiamano gli inglesi. Estate di san Martino, viene invece chiamata qui in Italia, santo che infatti viene festeggiato l’11 novembre, giornata che promette bel tempo, almeno secondo la leggenda.

koharu biyori

Koharu 小春 è il nome che indica il decimo mese secondo l’antico calendario lunare, che oggi corrisponde all’undicesimo mese, cioè a novembre, appunto. Ed è proprio perché le temperature di questo periodo sono simili a quelle primaverili che viene chiamato piccola (ko) primavera (haru). Quasi una piccola parentesi di tepore che ci separa dal freddo che sarà, nell’attesa poi che arrivi la “vera” primavera.

E ovviamente, mentre scrivevo ha iniziato a piovere. D’altra parte se le giornate di sole possono un po’ imbrogliarci e mascherarsi da giornate quasi estive, quando cala la sera diventa indiscutibilmente autunno. Io comunque continuo a sperare che questa piccola primavera continui ancora un po’, e di riuscire a tenere con me questa bella sensazione di tepore per tutto l’inverno.

Potrebbero interessarti anche

6 Commenti

  • Avatar
    Reply
    sidilbradipo1
    Novembre 6, 2014 at 10:39

    Cara Daniela,
    Interessantissimo!
    Qui al nord di “Koharu” neanche l’ombra! Piove e stra-piove O_o
    Speriamo che San Martino ci illumini almeno la settimana prossima.
    Ciao
    Sid

    • Avatar
      Reply
      Daniela
      Novembre 6, 2014 at 12:21

      Eh purtroppo anche qui a Roma c’è l’allerta meteo e possibile nubifragio, anche se per ora ha smesso di piovere. Il mio post ha avuto un ottimo tempismo! 😉
      Speriamo bene per la settimana prossima! ^_^

  • Avatar
    Reply
    Dani
    Novembre 13, 2014 at 16:46

    Ho scoperto quest’anno che era un fenomeno presente in diverse parti del mondo…pensavo che fosse una prerogativa di questa fetta d’Europa Mediterranea…per poi scoprire che esiste anche nelle regioni dell’altro emisfero verso la fine di aprile…e meno male che ai tempi diedi 2 annualità di geografia 😀 … non si finisce mai d’imparare!

    • Avatar
      Reply
      Daniela
      Novembre 25, 2014 at 16:03

      Vero? Anche a me ha stupito molto questo fatto, ma devo dire di non essere mai stata troppo forte in geografia! 😉

  • Reply
    Yojijukugo: quattro kanji e un idioma | Tradurre il Giappone
    Luglio 31, 2015 at 17:11

    […] che abbiamo già trattato in passato (Ricordate? 十人十色, dieci persone, dieci colori, o 小春日和, la piccola primavera), espressioni che difficilmente in italiano sono riassumibili in una sola parola. Molti yojijukugo […]

  • Reply
    冬の言葉: le parole giapponesi più curiose dell'inverno
    Dicembre 21, 2018 at 09:30

    […] Chiamato anche 「二度咲き」 Nidosaki (“che fioriscono due volte”) oppure 「狂い花」 Kuruibana (“fiori pazzi”), è quello strano fenomeno che vede la natura risvegliarsi in mesi lontani dalla primavera, fino quasi a far sbocciare i fiori, durante inusuali periodi di caldo o dopo l’estate di San Martino, che in giapponese diventa 「小春日和」 koharubiyori “Bel tempo della piccola primavera”. […]

  • Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: