beautiful blonde babe fucks her pussy. red xxx
rajwap videos
13 In Usanze e curiosità

Superstizioni giapponesi

郷に入ば郷に従え

[Gou ni ireba, gou ni shitagae]

Vale a dire, paese che vai usanze che trovi, o visto l’argomento di oggi, superstizioni che trovi…

Infatti, parliamo di 迷信 meishin, appunto superstizione. In Italia, oggi venerdì 17 è considerata una giornata molto sfortunata, vediamo invece quali sono i numeri e le cose che in Giappone si dice che portino male. Pronti?

Sapevate per esempio che il numero 4 四 il 9 九 sono numeri considerati sfortunati in Giappone? Questo perché 4 si legge shi, e shi in Giappone vuol dire anche morte (死) mentre 9 si legge ku, che vuol dire anche dolore (苦). Uno dei numeri considerati più sfortunati è il 42 (Shi-ni), che rimanda sia a shini 死に > morire, che shinin 死人 > cadavere. Per questo motivo, negli hotel spesso non troverete stanze col numero 42.
L’8 八 invece è un numero considerato fortunato, questo perché le due linee che formano il kanji si allargano sul fondo, in giapponese si dice 末広がり(suehirogari) in cui 末(sue) = fine,  広がり(hirogari) = allargarsi, e questo indica miglioramento, prosperità. Anche i numeri 7, 5, 3  (Shichi, go, san) 七五三, sono considerati fortunati, tanto che il 15 novembre viene celebrata la festa chiamata appunto Shichi-go-san, in cui i bambini di 3 e 5 anni, e le bambine di 3 e 7 anni vengono vestiti con i kimono e portati in visita al tempio. Ai bambini, inoltre, viene regalata una caramella lunga, bianca e rossa chiamata Chitose Ame (千歳飴), letteralmente “la caramella dei mille anni”, che simboleggia una crescita sana.

shichi go san

Tra le diverse credenze e superstizioni, in Giappone si dice che…

  • 朝の蜘蛛は縁起がいいが夜の蜘蛛は殺すべし。

[Asa no kumo wa engi ga ii ga yoru no kumo wa korosu beshi]
Se di mattina vedi un ragno, non ucciderlo perché è di buon auspicio, mentre il ragno della sera porta male (quindi, fallo fuori senza pietà!).

  • 霊柩車をみたら親指を隠す

[Reikyuusha wo mitara oyayubi wo kakusu]
Se vedi passare un carro funebre, nascondi i pollici (cioè chiudi le mani a pugno mettendo i pollici all’interno). Questo perché in giapponese pollice si dice oyayubi, cioè oya= genitori, yubi= dito, in questo modo si proteggono i genitori dalla morte.

  • 猫が顔を洗うと雨がふる。

[Neko ga kao wo arauto ame ga furu]
Quando il gatto si lava la faccia, allora pioverà.

  • 雛人形をしまうのが遅れると嫁に行けない。

[Hina ningyou wo shimau no ga okureruto yome ni ikenai]
Le bambole dello hina matsuri (il 3 marzo) vanno tolte subito dopo il 3, altrimenti la bambina rischierà di non sposarsi mai.

  • 食べてすぐ寝ると牛になる。

[Tabete sugu neru to ushi ni naru]
Se ti addormenti subito dopo aver mangiato, diventerai una mucca.

mucca

  • 夜に口笛を吹くと蛇が出る。

[Yoru kuchibue wo fukuto hebi ga deru]
Non fischiare di notte, o verrà a farti visita un serpente.

  • くしゃみ誰かが噂をしている。

[Kushami dareka ga uwasa wo shiteiru]
Se starnutisci, vuol dire che qualcuno sta parlando di te. Nello specifico:

– 1回  →  だれかにほめられている (1 volta: qualcuno sta parlando bene di te)
– 2回  →  だれかに悪口を言われている (2 volte: qualcuno sta parlando male di te)

Altrimenti, si tratta di un normale raffreddore! 🙂

starnuto
  • 雷がなるとおへそを隠しなさい。

[Kaminari ga naruto oheso wo kakushinasai]
Quando tuona, nascondi l’ombelico. Cioè, copriti bene quando piove (o rischi di ammalarti).

  • 秋茄子は嫁に食わすな。

[Akinasu wa yome ni kuwasuna]
Non far mangiare a tua moglie le melanzane autunnali. Questo perché si dice che le melanzane in autunno raffreddino il corpo della donna, impedendole di rimanere incinta.

Esistono poi alcuni cibi che non dovrebbero mai essere mangiati insieme. Ad esempio, si dice faccia male mangiare insieme unagi (l’anguilla) e umeboshi, oppure l’anguilla e il cocomero.

Sapevate inoltre che…

  • A un matrimonio non si regalano specchi, perché possono rompersi (wareru), e quindi sono di cattivo auspicio per la coppia, e per lo stesso motivo, non si regalano coltelli e cose taglienti da kireru = tagliare) 縁が切れる (en ga kireru)= chiudere una relazione.
  • Se vai a trovare qualcuno in ospedale, non regalare ciclamini シクラメン (shikuramen), sempre perché shi rimanda alla parola morte, e ku alla parola sofferenza, e neanche piante in vaso perché queste metteranno radici 根づく (nezuku) e quindi sono di cattivo auspicio, in quanto vuol dire prolungare la degenza del malato
  • Non si dorme con la testa rivolta a nord 北枕 (kitamakura): nella tradizione buddhista, infatti, a nord viene indirizzata la testa dei morti.

Ma adesso vediamo invece a qualche simbolo di buon auspicio, cioè 縁起がいいもの(engi ga ii mono).

Per esempio, nel regno animale si dice che serpenti bianchi 白蛇, gru 鶴 e tartarughe 亀 portino molta fortuna. Sia le gru (tsuru) che le tartarughe (kame) sono infatti simboli di longevità, come si deduce anche da questa espressione:

  • 鶴は千年、亀は万年

[tsuru wa sennen, kame wa mannen]
Le gru vivono mille anni, le tartarughe diecimila.

  • 茶柱が立つと縁起が良い。

[Chabashira ga tatsu to engi ga ii]
Se nel tè che stai bevendo trovi un rametto che galleggia verticalmente, gioisci, perché questo è di ottimo auspicio!
tè kawaii

Infine, qualche curiosità: sapevate che anche il famoso tonkatsu とんかつ è considerato di ottimo auspicio? Questo perché katsu rimanda a 勝つ(katsu) di vincere, quindi è spesso legato all’idea di superare un esame. In Giappone sono tanti i prodotti e gli snack considerati “fortunati”, soprattutto durante il periodo dei terribili esami di ammissione: per esempio i Kit Kat, in giapponese pronunciato kitto katto (キットカット), che letteralmente vuol dire vincerò sicuramente. Oppure, questo:

octopust

Un polpetto, in inglese octopus, che in giapponese suona così: Oku to pasu ( 置くとパス), cioè se lo poggi (in casa, sulla scrivani, sul banco), allora passi (gli esami). Ad alcuni prodotti viene cambiato persino il nome durante il periodo degli esami, per esempio カール(kaaru), cioè le patatine al formaggio diventano ウカール(Ukaaru), che rimanda al verbo ukaru  (受かる), cioè passare l’esame.

patatine

E voi, conoscete qualche altra superstizione o rito scaramantico giapponese? E quali sono i vostri gesti scaramantici prima di un esame importante?

Alla prossima e buona fortuna! 🙂

Potrebbero interessarti anche

13 Commenti

  • Reply
    Superstizioni in Giappone - Tradurre il Giappon...
    Gennaio 19, 2014 at 12:31

    […] 郷に入ば郷に従え [Gou ni ireba, gou ni shitagae] Vale a dire, paese che vai usanze che trovi, o visto l’argomento di oggi, superstizioni che trovi… Infatti, parliamo di 迷信 meishin, appunto …  […]

  • Avatar
    Reply
    Anna Lisa
    Luglio 18, 2014 at 22:30

    Che bello questo post sulle superstizioni! Ne aggiungo alcune alla lista, se posso:
    – porta sfortuna piantare le bacchette nel cibo o usarle per passare cibo a qualcuno
    (sono gesti tipici dei rituali funebri);
    – porta sfortuna tagliarsi le unghie di notte (si corre il rischio – secondo il sentire popolare – di non poter essere coi propri genitori al momento della loro morte).
    Al prossimo giro spero di dare un contributo più allegro. 🙂

    • Avatar
      Reply
      Daniela
      Luglio 19, 2014 at 10:59

      Grazie mille Anna Lisa, il tuo contributo è molto apprezzato, lo sai! 🙂
      Comunque, se ci fai caso, le cose di buon auspicio sono in numero decisamente inferiore rispetto ai cattivi presagi!! -.-
      A presto cara! 🙂

  • Reply
    Shichi go san | Tradurre il Giappone
    Novembre 15, 2014 at 10:01

    […] volete approfondire ulteriormente la questione delle superstizioni in Giappone, potete leggere questo articolo che ho scritto tempo fa. Un augurio speciale a tutti i bambini di queste […]

  • Reply
    In Giappone non si trova il quarto piano. Perchè?
    Aprile 14, 2015 at 11:57

    […] 4 fa paura. Proprio così, il numero 4 è considerato come il 17 nostrano o il 13 americano. La scaramanzia con gli occhi a mandorla ha molte assonanze con quella partenopea o del sud dell’Italia. In Giappone infatti il 4 fa paura […]

  • Avatar
    Reply
    Lisa
    Gennaio 10, 2016 at 15:37

    -Usare le matite con cinque lati per sostenere un esame, perché 五角 (gokaku, cinque lati) suona come 合格 (goukaku, promozione)
    -Sognare una melanzana la notte di capodanno porta bene (non si sa perché).

    • Avatar
      Reply
      Daniela
      Gennaio 12, 2016 at 14:44

      Grazie per il contributo Lisa, quella della melanzana la conoscevo, non ne ho mai capito il motivo però! 🙂
      A presto e benvenuta! 🙂

  • Avatar
    Reply
    Sara Brightside
    Maggio 18, 2017 at 00:25

    Fa sorridere perché il detto che se il gatto si lava la faccia sta per piovere esiste identico nella mia zona la Sicilia…

    • Avatar
      Reply
      Daniela
      Maggio 27, 2017 at 11:25

      Ciao Sara, sì me l’hanno detto molte persone che anche in Italia esiste come modo di dire. Personalmente non lo conoscevo, ma è sempre bello scoprire queste coincidenze o affinità tra paesi! 🙂

      • Avatar
        Reply
        Megagames3999
        Aprile 29, 2018 at 09:57

        i gatti si lavano la faccia quando cambia il tempo da bello a piovoso ma non viceversa.

  • Avatar
    Reply
    Marco
    Luglio 18, 2018 at 04:00

    I giapponesi hanno usanza di comprare dei portfortuna che vendono nei templi chiamati omamori. Si possono comprare dall’Italia online su http://www.omamori.com

  • Avatar
    Reply
    Simona
    Ottobre 10, 2019 at 21:13

    Ciao Daniela! Ho letto (su internet, quindi non so quanto sia affidabile) che il 13 aprile è una data sfortunata, perché composta da due 4 (ovvero 1+3 e 4). Ne sai qualcosa? Grazie!

    • Avatar
      Reply
      Daniela
      Ottobre 11, 2019 at 12:11

      Ciao Simona, in realtà non ho mai sentito di questa superstizione, ho anche chiesto a un paio di amiche giapponesi e neanche loro ne hanno mai sentito parlare. O si tratta di qualche superstizione regionale, altrimenti penso che sia una qualche bufala che si è diffusa. Oppure, si è voluto forzatamente unire due superstizioni, quella del 4 (giapponese) e quella del numero 13 (occidentale, o meglio tipicamente anglosassone). Anche perché volendo parlare di ripetizione di numero 4, allora avrebbe avuto più senso con la data 4/4.

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: